Credere in se stessi

10953383_10153124945016740_6649967598812754319_o

In questi giorni mi sono trovata piu’ volte a confronto con mie paure ed insicurezze, in svariate forme. Ora che ci ripenso mi viene un po’ da sorridere perche’ mi rendo conto che ho sempre da imparare nuove cose e non c’e’ mai un punto di arrivo fisso. Se mi fermo a riflettere con obiettivita’, per lo meno ci provo, so di aver dimostrato di essere in grado di badare a me stessa e di difendere i miei valori anche se non condivisi dai piu’. Cio’ nonostante mi ritrovo ad affrontare nuovamente le stesse situazioni accadute in passato, sotto diverse vesti, e a vivere gli stessi conflitti di base.

C’e’ qualcosa di nuovo pero’. Una forza in piu’. So di aver gia’ superato determinate situazioni, so che se mi metto di impegno anche questa volta posso superarle e tutti gli sforzi verrano ripagati. Devo solo concentrarmi e fare un passo dopo l’altro, non importa quanto sia piccolo, la cosa importante e’ che sia nella giusta direzione. Ci sono cosi’ tante svolte che sembrano piu’ allettanti, ma so dove voglio andare, o per meglio dire, so dove non devo svoltare!!! Questo per me e’ gia’ piu’ che un buon inizio.

Tutto questo preambolo per condividere il pensiero che e’ arrivato dritto e chiaro finalmente questa mattina dopo una lunga settimana di confusione ed indecisione: piccoli attimi di chiarezza bastano per rendere chiara quale sia la via. Spesso dimentico le cose belle che ho imparato nel mio cammino, o le oscuro, non le ascolto. Ho imparato che le decisioni vanno prese quando sono centrata in me stessa e ascolto la mia vera natura. Ancora spesso pero’ mi faccio trascinare dalla situazione contingente, dalle persone che mi circondano, dalla cultura, un insieme di voci di fondo, un mormorio che nasce fioco e alla fine rischio di lasciar prendere il sopravvento. Cosi’ la paura si fa strada, timori non miei diventano sempre piu’ presenti e la ‘barca prende il largo’ con tutto il suo carico di preoccupazioni ed insicurezze. Invece di seguire la mia rotta, il timone gira a caso secondo la corrente piu’ forte in quel momento. Tutto cio’ evidentemente mi spinge alla confusione, non sono centrata, non sto ad ascoltare chi sono e cosa posso dare.

Per fortuna c’e’ un rimedio. Basta fermarsi un attimo, ricollegarsi alle piccole cose che di sicuro sappiamo di noi e ricordarci che fino a questo momento ci hanno condotto esattamente dove siamo con successo. Siamo arrivati fino a qui con tutte le nostre avventure ed esperienze, possiamo arrivare ben oltre, fin dove lo desideriamo!
Ho condiviso le mie paure e timori con amici cari e mi sono resa conto che gli unici su cui mi sono soffermata sono stati solamente quelli sconsolanti e di critica, o cosi’ li ho voluti vedere io. Poi dopo una breve autoanalisi, mi sono resa conto che ho messo in disparte tutti quelli di supporto e di buon auspicio. Mi sono focalizzata sui punti delle critiche che per me hanno valore, in quanto fanno risuonare una verita’ che e’ in me ed evidentemente va ascoltata e al contempo ho dato nuova luce anche alle voci di supporto, perche’ c’e’ chi come me ama sperare e sognare in grande.

Eccomi qui, pronta di nuovo a ripartire, con un piccolo passo verso il futuro. Si, perche’ stavo rimuginando su vecchi pensieri, paure e sentimenti, senza ottenere nessun reale beneficio, se non un finto e superficiale conforto alla paura che non volevo affrontare. Poi un’immagine mi ha risvegliata da questo torpore, l’idea chiara delle sensazioni che voglio sentire nella mia vita, so che non ho nulla che mi accerti il risultato finale, ma so anche che l’altra via, quella della rassegnazione non mi ha mai reso veramente felice e sopratutto alla fine me ne sono sempre discostata.

Per cui con rinnovata fede in me stessa, in un’entità’ superiore se lo si vuole intendere da un punto di vista più’ religioso, mi incammino di nuovo con gioia in questa partita della vita e scopro piano piano le carte in gioco. Inizio un’altra settimana, con piccole azioni che so mi porteranno lontano, perche’ e’ questa la mia direzione, agire per creare il mio presente esattamente come lo voglio vivere.

eli